Prefazione


Considerando che tutti facciamo parte della Terra come comunità di vita indivisibile ,composta da esseri interdipendenti ed intimamente legati tra di loro da un destino comune;


Considerando che la nostra Terra è fonte di vita, di sostentamento e di insegnamento e che Essa ci procura tutto ciò di cui necessitiamo per vivere bene;


Considerando che l'umanità è un elemento determinante di queste condizioni essenziali all'evoluzione della vita;


Considerando che il disconoscimento ed il disprezzo dei diritti della vita, così come, tutte le forme di saccheggio, di sfruttamento e di inquinamento, hanno causato delle importanti degradazioni e delle modificazioni delle condizioni di vita, ponendo in pericolo gli equilibri fondamentali, necessari allo sviluppo ed alla conservazione della vita sulla Terra;


Considerando che è impossibile riconoscere dei diritti solo agli esseri umani senza provocare squilibri in seno alla Terra;


Considerando che per garantire i diritti umani, è necessario riconoscere e difendere i diritti di tutta la Terra e di tutti gli esseri viventi che la compongono;


Considerando che è urgente intraprendere delle azioni collettive decisive per trasformare le strutture ed i sistemi che generano pesanti distruzioni sulla Terra:


Noi, abitanti della Terra, proclamiamo la presente Dichiarazione Universale dei Diritti della Terra, come l'ideale comune da perseguire e raggiungere per  tutti i popoli e  tutte le nazioni, affinché, avendo costantemente nella mente, questa Dichiarazione, ogni individuo e tutte le istituzioni della società, si impegnino con l'insegnamento e l'educazione, a sviluppare il rispetto di questi diritti e queste libertà, assicurandone con misure crescenti di ordine nazionale ed internazionale, il riconoscimento e l'applicazione universali ed effettivi.


Articolo 1.


La Terra è un essere vivente.


Articolo 2.


Tutti gli esseri viventi che popolano la Terra rappresentano una parte della diversità costitutiva della Terra.


Il termine “essere”  integra gli ecosistemi, le specie e tutte le altre entità naturali che esistono come parte della Terra.


Articolo 3.


Ogni forma di vita deve essere onorata, rispettata e preservata qualsiasi sia l'utilità per l'uomo.


Tutti gli esseri hanno diritto alla dignità, al benessere e a vivere liberi da torture o trattamenti crudeli inflitti dagli esseri umani.


Articolo 4.


Come gli esseri umani godono dei loro diritti umani, così tutti gli altri esseri della Terra, hanno ugualmente dei diritti specifici alle loro condizioni e propri del ruolo e della funzione che esercitano in seno alla Terra.


Articolo 5.


La Terra e tutti gli esseri che la compongono, sono titolari di tutti i diritti inerenti e riconosciuti in questa Dichiarazione, senza alcuna distinzione secondo le specie, l'origine o qualsiasi altra categoria.


Articolo 6.


I diritti di ogni essere sono limitati dai diritti di altri esseri, e qualsiasi conflitto che implichi tali diritti, deve essere risolto in modo che siano preservati l'integrità, l'equilibrio e la salute della Terra.


Articolo 7.

 

La Terra e tutti gli esseri che la compongono possiedono il diritto di vivere e di esistere, il diritto alla rigenerazione delle loro capacità biologiche e alla buona continuità dei loro cicli e  processi vitali.


Tutti gli esseri hanno diritto all'acqua come fonte di vita, alla purezza dell'aria, alla piena salute, ad essere liberi da contaminazioni, da inquinamento e da scorie tossiche o radioattive.


Tutti gli esseri hanno il diritto di non essere geneticamente modificati e trasformati nella loro struttura, che minaccerebbe la loro integrità ed il loro funzionamento vitale e sano.


Articolo 8.


Tutti gli esseri umani hanno il dovere di rispettare la Terra e di vivere in armonia con le vite che la costituiscono.

 

Articolo 9.


Gli esseri  umani hanno il dovere di agire in accordo con i diritti e gli obblighi riconosciuti in questa Dichiarazione, di assicurarsi che la ricerca del benessere umano contribuisca al benessere della Terra ora ed in avvenire.


Articolo 10.


Gli esseri umani hanno il dovere di promuovere e di prendere parte all'apprendimento, all'analisi, all'interpretazione ed alla trasmissione dei modi di vita in armonia con la Terra in accordo con questa Dichiarazione.


Articolo 11.


Gli esseri umani hanno il dovere di investire le istituzioni di un potere in difesa dei diritti della Terra di stabilire e di rendere effettiva l'applicazione delle norme e delle leggi per la difesa, la protezione e la preservazione dei Diritti della Terra.


Articolo  12.


Gli esseri umani hanno la responsabilità di rispettare, proteggere, preservare e, laddove necessario, restaurare l'integrità dei cicli e degli equilibri vitali della Terra, di applicare delle misure di precauzione e di restrizione per evitare che le attività umane conducano all'estinzione delle specie, alla distruzione di eco-sistemi o alla modificazione dei cicli ecologici.


Articolo 13.


Gli esseri umani hanno il dovere di promuovere degli stili di vita, dei modelli economici e delle politiche di sviluppo , che rispettino la Terra e i diritti riconosciuti in questa Dichiarazione.

Dichiarazione  Universale  dei Diritti  della  Terra

 

Per ulteriori informazioni sulla Dichiarazione Universale dei Diritti della Terra, premete qui.

© Terre Mère 2010

www.terre-mere.org